Ultima modifica: 6 luglio 2017

a.s. 2015_2016

  • Robotica per tutti (Ins. A. Colombini)

    Percorso strutturato in quattro incontri di due ore ciascuno, durante i quali sono state presentate le varie esperienze robotiche svolte nel nostro Istituto in questi anni e le varie tipologie di robot con i quali poter lavorare nei vari ordini di scuole.Ogni incontro si  è articolato in due momenti distinti:

    1. presentazione dello strumento robotico utilizzato e successiva esposizione delle esperienze con esso svolte ( con l’ausilio di filmati, slides e foto) per dare un’idea concreta del suo utilizzo come ” mezzo” per realizzare percorsi interdisciplinare articolati;
    2. sperimentazione concreta di costruzione e di programmazione di robot, utilizzando le varie tipologie di kit robotici in dotazione al nostro Istituto, per prendere coscienza delle difficoltà , della versatilità e delle potenzialità offerte da tali strumenti. 
  • DSA/BES (Prof. V. Di Napoli)

Come ogni anno sono stati organizzati per i docenti dei corsi in parallelo per la scuola Primaria/Infanzia e per la scuola Secondaria. Ogni corso prevedeva tre incontri di due ore per un totale sei ore.

Gli argomenti affrontati nel corso per gli insegnati della Primaria e dell’Infanzia sono stati:

  1. Conoscenze teorico-pratiche e strumenti operativi per l’inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali.
  2. Le nuove disposizioni normative.
  3. L’apprendimento della letto-scrittura e della matematica: buone pratiche da osservare con i bambini nei primi due anni della scuola primaria.
  4. Interventi adeguati dopo la diagnosi di disturbo specifico di apprendimento, con riferimento all’uso dei mezzi compensativi e dispensativi.
  5. Percorso di educazione linguistica nella scuola dell’infanzia con particolare attenzione allo sviluppo delle competenze metafonologiche e ai pre-requisiti dell’apprendimento della letto-scrittura.

Per quanto riguarda la Scuola Secondaria, gli argomenti trattati sono stati:

  1. Metodo di studio efficace per DSA e BES

  2. L’uso delle mappe concettuali

  3. DSA: potenziamento con i mezzi compensativi informatici

  4. Funzionamento intellettivo limite e Sindrome non verbale

  • Ed. socio affettiva (prof. V. Di Napoli)

    I seminari si sono articolati in parallelo per la scuola Primaria/Infanzia e per la scuola Secondaria. Ogni seminario si è sviluppato in quattro incontri di due ore ciascuno. Hanno avuto un carattere esperienziale, al fine di ottenere una partecipazione attiva e si sono strutturati in attività di role playing, simulate, esperienze di gruppo guidate. Gli argomenti trattati sono stati:

    1. L’educazione affettiva nell’apprendimento scolastico.
    2. Capire il disagio e la comunicazione efficace.
    3. Strategie per educare al controllo delle emozioni e al superamento dei conflitti.
  • Corso genitori alunni DSA (prof. V. Di Napoli)

    Corso aperto ai genitori degli alunni DSA del nostro istituto articolato in quattro incontri. Gli argomenti affrontati sono stati:

    1. Nozioni base sui DSA
    2. Mezzi compensativi e dispensativi
    3. Metodo di studio efficace
    4. I compiti a casa.
  • Kiva (prof. C. Ciulli);

    Prosegue nell’anno scolastico 2015-2016 la formazione dei docenti (nuovi partecipanti) per la prevenzione e la lotta al bullismo, per l’estensione a tutte le sezioni della scuola del programma KIVA (acronimo di scuole contro il bullismo, in finlandese il termine significa anche felice), trasferito in Italia dalla Finlandia ed adattato per la nostra realtà nazionale dal Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze, guidato dalla Prof. ssa E. Menesini, che supervisiona con le sue collaboratrici lo svolgersi delle lezioni in tutte le classi I della scuola secondaria e in alcune quarte della primaria.

    La formazione è annuale, da ottobre a maggio, con incontri a distanza di due mesi, in cui vengono programmate le azioni universali, ovvero supervisionate, le lezioni per la prevenzione al bullismo e al cyberbullismo, mentre il team KIVA che si occupa delle azioni indicate.

  • La buona musica – (prof. L. Severi)

    Il nostro Istituto è stato individuato, già dallo scorso anno scolastico come scuola capofila e  sede dei corsi d’aggiornamento a livello provinciale per la rete regionale di ReMuTo;

    Il tema scelto per l’anno 2016  è inerente il rapporto musica-relazione è ha per titolo: il suono e la musica per una crescita personale. Il corso è condotto dal musicoterapeuta Ferdinando Suvini  e si propone come supporto a coloro che lavorando nella scuola sono emotivamente coinvolti e inseriti in una dimensione comunicativa e relazionale estremamente stimolante ma anche inevitabilmente faticosa e logorante.

    Il percorso si pone i seguenti obiettivi: approfondire il dialogo interiore; acquisire strumenti di analisi e lettura dei linguaggi non verbali e pre-verbali; favorire un percorso di crescita personale; migliorare la qualità delle relazioni interpersonali;

    I partecipanti iscritti sono 27 e provengono da tutta la provincia e dai vari  ordini di scuola.

  • Scrittura creativa “Narrare, narrarsi” (prof. S. Palumbo)

    Nell’ambito del progetto Continuità una parte degli insegnanti di italiano della Scuola Secondaria di 1 grado e alcune docenti della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo hanno deciso di seguire, anche in questo anno scolastico, un corso di formazione di scrittura creativa. Pertanto è stato deciso di contattare un esperto nella persona del professor Fabrizio Silei. Il corso dal titolo ” Narrare, narrarsi” ha avuto inizio nel mese di gennaio. E’ articolato in quattro incontri della durata di tre ore ciascuno durante i quali il professor Silei ha dato degli spunti di scrittura che i docenti sono stati invitati ad utilizzare sia in prima persona per produrre dei testi scritti, sia nelle loro rispettive classi per proporli ai loro alunni.
    Il corso si concluderà nel mese di aprile, alla fine del quale una parte del materiale prodotto sarà pubblicato sul sito della scuola.
  • Problematiche DSA sulla lingua straniera (prof. M. Locane)

    L’incontro di aggiornamento  con gli/le insegnanti di lingue straniere della scuola secondaria del nostro istituto, ha avuto come tematica l’insegnamento ad alunni/e con DSA ,in particolare , si è voluto socializzare quanto è emerso dalla giornata di studio organizzata a questo proposito dall’università di Pisa( comitato scientifico del CLI, ecc ). Si sono messi in evidenza i vari aspetti-neurologico, linguistico e didattico – che i diversi relatori intervenuti a Pisa  hanno presentato sull’argomento , come anche le varie esperienze attive a livello scolastico europeo e le nuove conoscenze scientifiche. Un altro aspetto qualificante che è emerso dalla giornata di studio e che è stato presentato nell’incontro di aggiornamento è stata l’indicazione delle “buone pratiche”da attivare con alunni/e che presentano  D.E.

    È  stata fornita ai/alle colleghi/e una relazione di sintesi dei vari aspetti presentati nella giornata di studio.

  • Laboratorio di matematica e scienze (prof. M.P. Bianucci)

    Nel corso di questo anno scolastico (2015/2016) le insegnanti di matematica e scienze hanno organizzato e partecipato ad un corso di autoaggiornamento sulle specie vegetali presenti nel parco didattico antistante la scuola, “La montagnola”, grazie alla collaborazione con il dott. M.Giambastiani dell’Istituto per la ricerca sulla biodiversità e l’etica delle biotecnologie che anni addietro (2000) ha partecipato alla prima realizzazione del parco stesso.

    Il corso si inserisce appieno nel progetto didattico “La montagnola”, che ha l’obiettivo di far conoscere, tutelare e valorizzare le risorse naturali del territorio lucchese e quindi di salvaguardare l’ambiente. Poichè gli alberi e gli arbusti presenti nel parco ricostruiscono le reali associazioni vegetali presenti nell’ambiente planiziale (pianura), lacustre e collinare della provincia di Lucca, gli incontri si sono svolti nel parco stesso per osservare dal vero le caratteristiche delle specie vegetali in esso presenti. Il naturale proseguimento del corso sarà la formazione di alcuni alunni delle classi seconde in modo da essere tutor verso gli alunni delle classi prime come “guide” del parco.

  • (In)formazione nuove tecnologie (prof. M.E. Gabrielli)

Percorso strutturato in moduli indipendenti che ha l’obiettivo di rendere sempre più familiari le buone pratiche informatiche, mettendone in luce la capacità di diventare uno degli strumenti per una didattica sempre più efficace. L’utilizzo di strumenti come Lim, piattaforme, tools e app è stato sperimentato non solo nelle loro potenzialità tecniche, ma anche nell’ottica di creazione di gruppi di lavoro cooperativi.

Le fasi del percorso sono sono state le seguenti:

  1. Costruire lezioni interattive e multimediali con la LIM.
  2. Realizzare e-book.
  3. piattaforma e-learning Moodle.
  4. Google tools.
  • Comprensivi si diventa – Italiano e Matematica

Dopo la biennale esperienza del progetto regionale, l’Istituto mantiene attivi due corsi di formazione di italiano e un corso di matematica. In entrambi gli ambiti, i corsi hanno l’obiettivo di sostenere gli insegnanti nella costruzione di un curricolo per competenze in verticale attraverso percorsi di ricerca azione.

Gli insegnanti che vi partecipano lavorano sia in autoformazione, animando incontri utili ad un confronto su  difficoltà, pratici suggerimenti e scambio di idee, sia con esperti che guidano il gruppo fornendo supporto per progettare e sperimentare piste di lavoro innovative che i docenti sono chiamati a documentare.

I formatori di italiano, prof.ssa Piscitelli e prof. Silei, così come la formatrice di matematica, prof.ssa Prodi, affiancano i docenti impegnati nella formazione nella preparazione di attività laboratoriali che si riferiscono ad una pedagogia del fare, per un autentico sviluppo delle competenze. Le fasi processuali dei singoli percorsi sono documentate in specifiche sezioni del sito e rese disponibili sulla piattaforma Moodle ad uso dei docenti.

  • Laboratorio del sapere scientifico

Dal 2011, il nostro Istituto ha aderito al progetto della Regione Toscana sull’innovazione dell’insegnamento delle scienze nelle scuole. Durante questi anni, è andato crescendo il numero di insegnanti coinvolti nel gruppo permanente di ricerca/sviluppo per una didattica innovativa nelle discipline scientifiche, che ricerca, sperimenta, verifica e documenta percorsi di apprendimento finalizzati al miglioramento dell’apprendimento degli alunni. I prodotti didattici realizzati all’interno del sistema LSS alimentano le “buone pratiche” che la scuole offre ed elabora assieme ai propri studenti, sotto la guida del prof. Fiorentini che in questi anni ha supportato gli insegnanti. La piattaforma LSS WEB, che raccoglie le documentazioni selezionate dal Comitato scientifico a livello regionale, rappresenta uno strumento di ricerca aperto e interattivo, utili e fruibile trasversalmente da tutti i docenti.